Housing, server dedicati, server virtuali e alta affidabilitÓ nella server farm di Roma. - OpenHousing


Cluster


Soluzioni cluster

In informatica per "cluster", si intende un insieme di calcolatori elettronici connessi da una rete telematica. L'obiettivo del cluster è tipicamente quello di dividere il carico elaborativo tra i suoi componenti ottenendo una potenza di calcolo, almeno in teoria, pari alla somma delle potenze elaborative dei singoli componenti (d'ora in poi chiamati "nodi").

Tecnicamente si potrebbe parlare di cluster anche in altri ambiti, come nel caso di sistemi per l'alta affidabilità, in quando anche in questo caso il sistema si compone di un "gruppo" di elaboratori; normalmente però, con il termine "cluster" si lascia intendere il preciso obiettivo di incrementare la potenza di calcolo o, più in generale, migliorare le performance complessive del sistema.

Quando si necessita di potenze di calcolo considerevoli, la scelta del cluster è quasi obbligata: tale soluzione è molto più semplice ed economica rispetto ad una alternativa composta da una macchina singola di pari potenza. Inoltre i cluster, data la loro natura modulare, hanno l'intrinseco vantaggio di risultare più affidabili e scalabili di un sistema classico.

Oggi la soluzione cluster viene preferita ai sistemi singoli praticamente in tutti i settori, dai supercomputer per uso scientifico, metereologico o militare (vedi www.top500.org) ai siti web molto trafficati.

Di largo interesse nelle imprese operanti nel mondo del web sono i "cluster load balancer". Un load balancer è un sistema nel quale le richieste entrano in un nodo di front-end il quale provvede a smistarle su uno degli N nodi di back-end (tipicamente il meno carico) e reinstradare le risposte al client che le ha generate.

Come accennato precedentemente, l'uso di un cluster aumenta intrinsecamente l'affidabilità e la scalabilità del sistema. Considerando, infatti, l'ipotesi di avere un load balancer composto da 3 nodi, la rottura di un componente harware o il crash del sistema operativo su di un nodo diverso da quello che smista le richieste, non provoca alcun fermo, ma solo una potenziale perdita di performance, inversamente proporzionale alla dimensione del cluster. Al contempo, volendo solidificare o ampliare il sistema, non sarà necessario spostare fisicamente i dati da un server più lento ad uno più veloce provocando
inevitabilmente uno stop del servizio erogato, ma basterà aggiungere (o sostituire) un nodo nel cluster senza provocare alcun fermo.

L'estrema scalabilità di un cluster può essere sfruttata anche nella chiave di lettura opposta: considerando infatti lo scenario in cui il sistema necessiti di un incremento di performance limitata nel tempo (quali un evento promozionale o delle elezioni politiche) si può scegliere di aggiungere dei nodi in un momento di carico, per poi eliminarli nei mesi successivi qualora il numero di richieste tornasse nella norma, il tutto con estrema semplicità e senza alcun fermo del servizio.

OpenHousing è in grado di progettare e realizzare soluzioni cluster orientate al mondo del web, seguendo il Cliente dall'analisi preliminare alle fasi di messa in opera, tuning e analisi dei risultati.

Le nostre eccellenze


Spesso si pubblicizzano numeri e luoghi comuni.

Noi preferiamo illustrare le nostre soluzioni e lasciare a Voi ogni giudizio!

Alitalia
Server in alta affidabilitÓ

Bulgari
Server in alta affidabilitÓ

Co.Tra.L.
Archivio fotografico on-line

Faress
Server dedicato

Meridiana Fly
Server in alta affidabilitÓ

Volta FM
Server dedicati in alta affidabilitÓ

Biska
Housing per on-line gaming

Renault Italia
Server dedicato

Unimagazine
Cluster con bilanciamento del carico

Wind
Server in alta affidabilitÓ

Point Blank Italia
Multiplayer game server(s)